You are here

Formulario IVA - aliquota saldo/forfetaria

Sistema aliquota a Saldo

Questa funzione è per le imprese che pagano l'IVA con un'aliquota forfettaria (Vedi pagina Amministrazione federale delle contribuzioni con relative informazioni e aliquote per tipo d'attività).

  • Le imprese non pagano l'IVA effettiva, ma devono una percentuale ridotta, stabilita dall'Amministrazione federale delle contribuzioni in base al tipo di attività. Non è possibile recuperare l'IVA pagata sugli acquisti.
  • La percentuale è calcolata sulla cifra d'affari lorda (compreso quindi l'IVA fatturata ai clienti).
  • La scomposizione dell'IVA (diminuzione dei ricavi) viene fatta alla fine del periodo, in modo complessivo, dopo che si è calcolato il Formulario.

Come procedere

In breve viene indicato come procedere per il calolo e la preparazione del Formulario IVA, metodo aliquota saldo:

Per ulteriori dettagli consultare le informazioni che seguono.

Aggiornamento software e codici iva

Il Formulario IVA ad aliquota saldo funziona a partire dalla versione 7.02. Chi avesse la versione 7.0 o 7.01 può aggiornare gratuitamente la propria versione alla pagina web Download.

Coloro che avessero delle versioni non aggiornate della tabella Codici IVA possono scaricare gratuitamente il file Codici IVA versione 8 e importare i codici IVA nel proprio file (menu Conta1, comando Importa in contabilità), oppure inserire i codici mancanti, facendo attenzione di inserire nella colonna GR1 le corrispondenti cifre del Rendiconto ufficiale (maggiori dettagli alla pagina Codici IVA).

Codici IVA e rendiconto IVA

Nella colonna GR1 sono indicate le cifre del formulario IVA dove gli importi sono totalizzati.

Se gli importi devono essere totalizzati in più cifre, queste sono separate da un punto e virgola.

Calcolo dell'IVA alla fine del periodo

Il programma permette di calcolare l'IVA in modo complessivo, alla fine del periodo, oppure di avere una scomposizione IVA per ogni registrazione.

Nella maggior parte dei casi si consiglia di usare il metodo più semplice (spiegato qui di seguito) che consiste nell'inserire le aliquote nel dialogo del report e fare calcolare al programma il totale IVA dovuta alla fine del periodo.

Per chi volesse invece avere la scomposizione per ogni registrazione si rimanda al paragrafo Scomposizione IVA per ogni registrazione.

Codici IVA per Cifre 321 - 331

I codici IVA da usare per le vendite con IVA a saldo sono quelli che hanno nel GR1 la cifra 321 e 331.

I codici sono indicati con F1 e F2 (o FS1, FS2 per gli sconti) ma possono essere rinominati.

La percentuale nella colonna %IVA rimane vuota se nella tabella Registrazioni non si desidera avere gli importi IVA scomposti.

In questo caso la percentuale IVA viene inserita nella finestra di dialogo, quando si richiama il comando Formulario IVA aliquota saldo.

Se, al contrario, si desidera avere la scomposizione IVA nelle registrazioni, in questo caso le percentuali IVA devono essere inserite nella colonna %IVA della tabella Codici IVA.

Codici IVA per Cifre 470 - 471

 

Registrazioni per Cifre 321 - 331

Ogni volta che vengono fatte delle vendite deve essere inserito il codice "F1" per la 1. aliquota e/o F2 per la 2.aliquota.
Se vi è uno sconto usare il codice FS1.

Se invece c'é uno storno invertire i conti dare e avere e indicare il codice con il segno meno davanti "-F1".

 

 

Registrazioni per Cifre 470 - 471

Si tratta di situazioni particolari e si prega di fare riferimento alla relativa spiegazione dell'Amministrazione federale delle contribuzioni.

Le suddette cifre si riferisco alle esportazioni che sono state annotate e dichiarate tramite il modulo nr. 1050 e 1055.

Nella tabella Registrazioni occorre registrare l'importo totale dell'IVA sull'acquisto e applicare il codice IVA di tipo 2 (Importo IVA al 100% - F1050, F1055).

Il programma riporta gli importi IVA alle cifre 470 - 471 del Formulario IVA.

Formulario IVA aliquote saldo / aliquote forfettarie

  • dal menu Conta1 cliccare sul comando Formulario IVA Svizzera... e Metodo dell'aliquota saldo/aliquote forfettarie...
  • inserire nella sezione Opzioni, le aliquote saldo, autorizzate e comunicate dall'Ufficio IVA (nell'immagine che segue è stata inserita l'aliquota applicata per i negozi di fiori).
  • La prima aliquota si riferisce alla cifra 321 del formulario IVA e la seconda aliquota si riferisce alla cifra 331.

Attenzione: Se le aliquote sono bloccate è perché si è inserito la percentuale IVA direttamente nella tabella IVA. Questo significa che si vuole usare il metodo di scomposizione per ogni registrazione e il programma riprende le percentuali iva inserite nella tabella.

 

Periodo

  • Inserire il periodo per il calcolo del Rendiconto IVA (trimestre, semestre, anno).

Formulario

I valori che sono indicati nel rendiconto devono essere riportati manualmente sul formulario ufficiale (non è possibile stampare direttamente sul formulario ufficiale).

I ricavi risultano al lordo IVA (cifra d'affari inclusa IVA fatturata).

Il Formulario calcola, in base alle aliquote indicate, l'imposta alle cifre 321 e 331, sulla base del totale dei codici IVA F1 e F2.

Gli altri valori sono invece ripresi dalla contabilità.

Assestamento contabile e pagamento

Il totale dell'IVA a saldo (imposta alle cifre 321 e 331) deve essere registrato in contabilità come una diminuzione dei ricavi.

A fine periodo si consiglia anche di girare il saldo del conto IVA in automatico, sul conto IVA dovuta.

Quindi ci sono tre registrazioni da fare:

  • Registrazione dell'IVA a saldo (diminuzione Ricavi e accredito sul conto IVA in automatico). L'importo è indicato nel formulario alla voce Importo aliquote IVA da registrare in contabilità.
  • Girata del saldo del conto IVA in automatico sul conto IVA dovuta.
  • Pagamento dell'IVA (uscita dal ccb e azzeramento del conto IVA dovuta).

 

Scomposizione IVA per ogni registrazione

Questo sistema viene usato nel caso in cui si desidera avere la scomposizione immediata dell'IVA nella contabilità (nella tabella Registrazioni).
Se viene usato questo metodo, bisogna prestare attenzione al fatto che l'IVA a saldo è calcolata sull' importo della fattura già comprensivo dell'IVA, quindi sulla cifra d'affari totale, mentre la deduzione dell'IVA che viene fatta nel conto non sarà la medesima dell'importo IVA fatturato al cliente. Queste situazioni possono creare confusione, pertanto consigliamo di usare questo metodo solo se si hanno delle buone conoscenze dei meccanismi IVA.

  • Nella tabella Codici IVA inserire i codici IVA F1, F2 e FS1, FS2 (sconti) con  le rispettive aliquote saldo (colonna % IVA).
  • Inserire "SÌ" nella colonna "% IVA sul Lordo"
  • Quando si registra il programma scompone per ogni singola registrazione il relativo importo IVA e lo registra sul conto IVA automatico.
  • Alla fine del periodo nel formulario IVA a saldo, il programma riprende in automatico le aliquote inserite nella tabella codici IVA e i valori IVA delle registrazioni.
  • È utile alla fine del periodo, fare una registrazione per girare il saldo dal conto IVA automatico al conto IVA da pagare.
  • Quando si paga l'IVA si addebita il conto IVA da pagare e si accredita il conto della liquidità.
  • Se si vuole un controllo ulteriore si può stampare anche il Riassunto IVA.

 

help_id: 
ResoContoIvaChaSaldo2011

Share this article: Twitter | Facebook | Email