You are here

Tabella Preventivo

Nella tabella Conti vi è la colonna Preventivo che permette d'inserire un preventivo su base annuale.

La tabella Preventivo offre invece molte più possibilità, permette d'inserire delle registrazioni per il futuro, in modo da creare una pianificazione finanziaria e della liquidità dettagliata.

Per maggiori informazioni sull'argomento ed esempi d'uso si rimanda alla pagina Preventivo e piano della liquidità.

Download modello: lucasbar.ac2


Aggiungere la tabella Preventivo

Se la propria contabilità non ha ancora la tabella preventivo, si procede come segue:

  • Menu Strumenti.
  • Aggiungi nuove funzionalità.
  • Aggiungi tabella Preventivo.
    Attenzione: questa operazione non può essere annullata. Se si vuole ritornare alla situazione precedente, tenere una copia del file preesistente.

Successivamente il programma:

  • Aggiunge la tabella Preventivo riprendendo i valori di preventivo indicati nella tabella Conti.
  • Blocca la colonna Preventivo nella tabella Conti.
    I valori di questa colonna saranno calcolati in base alle registrazioni di preventivo, usando come periodo quello definito nei dati base contabilità.


Allestire il preventivo

  1. Inserire i singoli movimenti di preventivo nella tabella preventivo.
    Inserire le operazioni relative al futuro, come se si trattassero di normali registrazioni, ma con la data posticipata.
    Per esempio:
    • Se si vuole fare un budget delle vendite mensili, inserire una registrazione di vendita: conto dare il conto di liquidità e conto avere il conto vendite, per ogni mese. La data sarà un giorno verso la fine del mese e l'importo il volume delle vendite nel mese.
      Se si vogliono avere dei dettagli delle vendite per prodotto, inserire delle registrazioni di vendita relative ai diversi prodotti, con le previsioni di vendita.
    • Per i costi, inserire delle registrazioni dove il conto dare è il costo e il conto avere è il conto di liquidità.
      Usare la colonna Ripeti per inserire solo una volta le operazioni ripetitive.
  2. Visualizzare i dati di preventivo.
    • Andare nel piano dei conti. Visualizzare la vista Preventivo e si ha il totale del preventivo per il periodo contabile.
    • Oppure usare la stampa bilancio abbellito per gruppi e vistare la colonna preventivo in modo che appaia accanto ai dati reali.


Colonne della tabella preventivo

Le colonne della tabella preventivo sono simili a quella della tabella registrazioni. Nell'esempio che segue, per una più facile comprensione, si sono usati dei conti alfanumerici. Se si ha una contabilità con una numerazione numerica, ovviamente si useranno i propri numeri di conto.

Di regola per allestire un preventivo è sufficiente usare la colonna importo.
Per dei preventivi più elaborati vi è la possibilità d'indicare delle quantità, prezzi unitari, oppure una formula. Il programma calcolerà in automatico il valore nella colonna importo.

Qui di seguito sono spiegate le colonne relative ai preventivi:

  • Data
    La data futura durante la quale si prevede avverrà l'operazione.
    Se la data non è definibile in modo preciso, per esempio una previsione delle vendite mensili, indicare la data di fine mese. 
  • Ripeti
    Si inserisce un codice di ripetizione preceduto eventualmente da un numero
    (3M trimestrale, 6M semestrale, 7D settimanale, 3ME trimestrale fine mese)
    • Vuoto non fa alcuna ripetizione
    • "D" per ripetizione giornaliera (Day)
    • "W" per ripetizione settimanale (Week)
    • "M" per ripetizione mensile (Month)
    • "ME" ripetizione mensile, ma con data a fine mese. 
      Se si inizia il 28.2.2017, la data successiva sarà 31.3.2017.
    • "Y" per ripetizione annuale (Year)
    • "YE" ogni anno, ma alla fine del mese.
      Se la data è il 28.2.2015 la data successiva sarà 29.2.2016.
  • Fine
    Vuoto o la data data oltre la quale non ci deve più essere la ripetizione.
  • Variante
    Serve per indicare un'eventuale variante relativa al preventivo, in combinazione con le Apps.
  • Gestione Nuovo Anno
    Serve a indicare come deve avvenire il trasferimento quando si fa il Crea nuovo anno.
    • Nessun valore, la data viene incrementata di un anno. 
    • "1" La data rimane uguale.
    • "2" L'operazione non viene trasferita nel nuovo anno.
  • ContoDare e ContoAvere, CC1, CC2, CC3
    Come nella tabelle registrazioni si indicano i conti sui quali registrare l'operazione.
    Si possono usare anche segmenti e centri di costo. In questo modo si può allestire un preventivo anche per segmenti o centri di costo.
  • Quantità
    Il quantitativo che moltiplicato per il prezzo unitario da il totale dell'importo.
  • Unità
    Una descrizione riferita alla quantità, per esempio: mq, ton, pz.
  • Prezzo/Unità
    Il prezzo per ogni unità, che moltiplicato con la quantità dà il totale dell'importo.
    • Nella contabilità entrate e uscite immettere un valore negativo per fare in modo che l'importo venga inserito nella colonna uscita.
  • Importo (in moneta base)
    L'importo da registrare. 
    Nel caso che la riga preveda una ripetizione viene indicato l'importo della prima registrazione. Gli importi delle successive ripetizioni sono visibili nella scheda conto.
    L'importo viene calcolato in automatico in questi casi:
    • Se è stato inserito un valore nella colonne Quantità o Prezzo unitario, l'importo viene calcolato in base ai contenuti di queste due colonne.
      • Nella contabilità in partita doppia il risultato viene convertito in un valore positivo.
      • Nella contabilità entrate e uscite, se il risultato è positivo sarà considerato come un'entrata, se negativo un'uscita.
    • Se è stata inserita una formula, l'importo sarà il risultato della formula.
      La formula ha anche la priorità rispetto alla quantità e il prezzo.
  • Totale
    È il totale degli importi delle righe ripetute che rientrano in questo periodo contabile.
    Per visualizzare i diversi importi usare il comando scheda conto.
  • Formula (in moneta base)
    Permette d'inserire delle formule di calcolo, del linguaggio javascript, più le funzioni di programmazione delle Banana Apps.
    Se vi è una formula (o un qualsiasi testo), il valore della colonna importo viene impostato in base al risultato della formula.
    Si veda il punto sotto per come usarlo.
    • Nella contabilità in partita doppia, il risultato della formula deve essere sempre un numero positivo.
    • Nella contabilità entrate e uscite, se il risultato è positivo, sarà considerato come un'entrata, se negativo un'uscita.
  • Importo in moneta del conto
    È l'importo in moneta del conto della registrazione (vedi registrazioni multimoneta).
    Questo importo serve al calcolo del valore in moneta base, al cambio indicato.
    Se vi è una Formula, il valore è il risultato del calcolo della formula.
    Nel caso la riga preveda una di ripetizione, viene indicato l'importo della prima registrazione.
  • Formula importo moneta del conto
    Si può immettere una formula di calcolo.
    Nel caso la riga preveda una ripetizione, viene indicato l'importo della prima registrazione. Gli importi delle successive ripetizioni sono visibili nella scheda conto.
  • Totale importo moneta del conto
    È il totale degli importi in moneta del conto delle righe ripetute, la cui data rientra nel periodo contabile definito nelle proprietà del file.
    Se non vi è una data oppure se la data inizio o fine non rientra nel periodo contabile, questa colonna rimarrà vuota.
     

Funzioni utilizzabili nella colonna Formula

Per degli esempi in merito alle formule si rimanda alle seguenti spiegazioni:

Nella colonna formula si può inserire una formula di calcolo nel linguaggio javascript, più le funzioni di programmazione delle Banana Apps.
Se vi è una formula (o un qualsiasi testo), il valore della colonna Importo viene impostato in base al risultato della formula.
Permette di inserire delle formule di calcolo, del linguaggio javascript, più le funzioni di programmazione delle Banana Apps.

  • Risultato dell'ultima operazione.
    La formula viene eseguita e il risultato ripreso.
    10*3 //verrà ritornato 30
    Se vi sono più operazioni in sequenza, separate da punto e virgola ";" verrà ripresa l'ultima operazione.
    10*3;7;
    Verrà ripreso il 7;
  • Separatore decimali.
    Come separatore di decimali javascript usa unicamente il punto ".".
    Se si usa un separatore diverso, è probabile che il numero sarà troncato.
  • DEBUG è una variabile che può essere "true" o falsa.
    Se è "true", nei messaggi sono visualizzati tutti i risultati delle formule.
  • row
    È un oggetto di javascript che fa riferimento alla riga corrente.
    I valori delle celle possono essere ripresi con la funzione value ("columnNameXml").
    row.value ("date") ritorna la data della registrazione. 
    • row.value ("JRepeatNumber") ritorna il progressivo della ripetizione.
      La prima ripetizione è 0.
  • budgetCurrent
    È una tabella che contiene le righe di budget successivamente alla creazione delle ripetizioni.
  • budgetExchangeDifference (account, [date, exchangeRate])
    Questa formula richiama la funzione Banana.document.budgetExchangeDifference.
  • budgetGetPeriod(tDate, period)
    Ritorna la data inizio (startDate) e la data fine (endDate) relativo alla data e al perido specificato dove il periodo può essere:
    • "MC", "QC", "YC" per indicare il mese, il trimestre o l'anno corrente.
    • "MP", "QP", "YP" per indicare il mese, il trimestre o l'anno precedente.
    • t = BudgetGetPeriod ('2015-01-01', 'MP') ritorna
      t.startDate // 2014-12-01
      t.endDate // 2014-12-31
  • Le seguenti funzioni che sono simili a quelle disponibili con Banana.document, però con la possibilità d'indicare come startDate il periodo del BudgetGetPeriod in modo che la funzione usi la data corrente e come data inizio e fine la data ritornata dal budgetGetPeriod.
    budgetBalance('1000', 'MP'); //ritorna il saldo del 1000 alla fine del mese precedente
    budgetTotal('1000', 'MC'); //ritorna il movimento totale del conto 1000 per il mese corrente
    • budgetBalance(account, startDate, endDate, extraParam)
    • budgetOpening(account, startDate, endDate, extraParam)
    • budgetTotal(account, startDate, endDate, extraParam)
    • budgetBalanceCurrency(account, startDate, endDate, extraParam)
    • budgetOpeningCurrency(account, startDate, endDate, extraParam)
    • budgetTotalCurrency(account, startDate, endDate, extraParam)
    • budgetInterest( account, interest, startDate, endDate, extraParam)
  • credit( importo)
    Se il valoro dell'importo passato alla funzione è negativo (per esempio -100.00) la funzione ritorna l'importo convertito in positivo (100.00), altrimenti ritorna il valore zero.
    Questa funzione è utile in abbinamento alla funzione budgetBalance per registrare i saldi che sono negativi.
  • debit( importo)
    Se il valore dell'importo passato alla funzione è positivo (per esempio 100.00) la funzione ritorna l'importo (100.00), altrimenti se l'importo è negativo ritorna il valore zero (0).
  • include
    Include ed esegue un file javascript, con la possibilità di creare delle proprie funzioni e variabili che possono essere richiamate nello script.
    • include "file:test.js" 
      Esegue il contenuto del file indicato. Il nome è relativo al file su cui si sta lavorando.
    • include "documents:test.js" 
      Esegue il contenuto del documento testo contenuto nella tabella documents.
      Deve essere un file di tipo "text/javascript

 

Variabili

È possibile definire e usare delle variabili direttamente all'interno delle righe.
La variabile deve essere stata definita in precedenza.

price = 10;
total = price * 5;

Funzioni definite dall'utente

L'utente può definire delle funzioni con il linguaggio Javascript e richiamarle nelle formule.
È possibile definire delle funzioni:

  • Direttamente in una formula. 
  • All'interno di un allegato del tipo codice javascript, indicato in un documento che ha come id linea il nome "_budget.js"
  • All'interno di un testo nella tabella documenti e incluso con il comando includi
function calcolaImposte(utile)
{
   var aliquota = 10;
   if (utile > 50000)
      aliquota = 10;
   else if (utile > 100000)
      aliquota =20;
   return utile * aliquota / 100;
}


Sequenza di calcolo e ricalcolo

Tutte le volte che viene modificato un valore nella tabella Preventivo o che si fa un ricalcolo manuale (Maiusc+F9), il programma:

  • Se esiste viene prima di tutto eseguito il contenuto del documento "_budget.js".
  • Ricalcola le righe della tabella Preventivo:
    • Il programma genera le righe ripetute in base alla colonna Data inizio, Data fine e Ripetizione.
      Se a gennaio vi è una riga con una ripetizione mensile, verranno create 12 righe uguali, ma con la data per i diversi mesi dell'anno.
    • Le righe di preventivo sono quindi elaborate in ordine di data (se hanno la medesima data nell'ordine di immissione).
      • Viene calcolato l'importo della registrazione in base alla quantità e prezzo unitario o se c'é una formula in base al risultato della formula.
      • Per la contabilità multimoneta viene prima eseguita la formula importo in moneta e poi la formula importo in moneta base.
        Se non vi è una formula importo in moneta base, il programma riprende il cambio storico e calcola il controvalore in moneta base.
      • Per la contabilità con IVA viene ricalcolata l'IVA in base all'importo della registrazione.
    • Le righe elaborate in precedenza servono per i calcoli delle righe successive.
      Il saldo dei conti, alla data della riga di preventivo, comprenderà solo gli importi elaborati in precedenza. 
      Se in una registrazione di febbraio si usa una formula per il calcolo del saldo per tutto l'anno, si avrà comunque solo il saldo fino a febbraio. 
  • Ricalcola i valori del preventivo nella colonna conti, sulla base delle righe di preventivo e dei saldi iniziali.
  • Viene aggiornato il valore della colonna totale nella tabella di preventivo.

Se viene modificata la data di inizio o di fine della contabilità, o di altri valori, che servono al calcolo dei valori di preventivo (p.es. tabella Iva), si deve effettuare un ricalcolo manualmente (Comando ricontrolla e ricalcola contabilità).

Se avete tante righe, con molte ripetizioni e con un periodo di calcolo lungo, il ricalcolo della tabella preventivo potrebbe rendere lenta l'immissione. In questo caso disabilitate il ricalcolo manuale nella proprietà del file.

Stampare un preventivo

Per la stampa del preventivo, usare il comando Bilancio abbellito con gruppi, dal menu Conta1. Nella sezione Colonne, attivare la colonna Preventivo.

Se il preventivo è stato inserito nella tabella Preventivo è possibile stampare anche il preventivo per periodo.

Passaggio al nuovo anno

Quando si passa al nuovo anno, sono riportate le registrazioni nell'anno nuovo in base ai valori contenuti nella colonna "Gestione nuovo anno".

 

Share this article: Twitter | Facebook | Email


Aiutaci a migliorare la documentazione

Sono benvenuti suggerimenti per come migliorare questa pagina.
Dicci quale tema necessita di una spiegazione migliore o come chiarire meglio un argomento.