Registrare le differenze di cambio

In questo articolo

Al più tardi quando si chiude la contabilità si devono rivalutare i valori in moneta base, creando delle registrazioni di assestamento per eventuali utili e perdite dovute alle fluttuazioni dei cambi ( per gli aspetti teorici si veda Rivalutazioni e differenze di cambio).

Il comando Crea registrazioni differenze di cambio (Menu Conta2) crea delle registrazioni di assestamento per tutti i conti in moneta estera, in modo che il saldo del conto in moneta base, corrisponda al saldo in moneta convertito al cambio di chiusura. 

Prima di procedere occorre:

  1. Assicurarsi che nelle Proprietà file del menu File, sezione Moneta estera siano indicati i conti utile e perdite di cambio, dove devono essere registrate le differenze di cambio. È possibile indicare lo stesso conto sia per gli utili sia per le perdite di cambio.
  2. Assicurarsi che i conti in moneta estera siano aggiornati e che il saldo in moneta estera di questi conti (p.es. bancari) corrisponda al saldo indicato dalla banca.
  3. Assicurarsi che non ci siano registrazioni in moneta estera oltre la data di calcolo delle differenze di cambio (data chiusura o fine periodo). Infatti per il calcolo automatico delle differenze di cambio il programma usa il saldo attuale del conto.
  4. Se avete già creato delle registrazioni differenze di cambio per la medesima data, e avete successivamente modificato o aggiunto delle registrazioni e volete ricalcolare le differenze di cambio, per migliore chiarezza è meglio cancellare le registrazioni differenze di cambio con la medesima data create in precedenza. 
  5. Aggiornare i cambi correnti della tabella cambi.
    Dovete indicare i cambi di chiusura o di fine periodo nelle righe senza alcuna data nella colonna Cambio (non modificare il cambio d'apertura).
    Infatti, per il calcolo delle differenze di cambio, il programma usa i cambi delle righe senza data. Se non ci sono righe senza data il programma segnalerà un errore.
  6. Dare il comando Crea registrazioni diff. Cambio... dal menu Conta2.
    Il programma chiede la data e aggiunge delle registrazioni per l'assestamento delle differenze di cambio.
    • Le registrazioni differenze di cambio, come si vedeno nell'immagine che segue, hanno come moneta la divisa base e solo l'importo in divisa base ( si veda anche la pagina Registrazioni contabilità multimonete). 
    • Nelle registrazioni è indicata la data inserita (per il calcolo dell'importo viene comunque usato sempre il saldo attuale e non il saldo alla data indicata).

Cambi d'apertura del nuovo anno

Per fare in modo che i saldi d'apertura del nuovo anno in divisa base corrispondano esattamente ai saldi di chiusura dell'anno precedente i cambi d'apertura del nuovo anno, indicati nella tabella cambi, devono essere uguali a quelli usati per la chiusura, quindi:

  • I cambi di chiusura devono essere indicati nella colonna Cambio delle righe senza data.
  • I cambi d'apertura devono essere indicati nella colonna Apertura delle righe senza data

La procedura di creazione nuovo anno o di ripresa saldi anno precedente, copia i cambi di chiusura (colonna Cambio, righe senza data) dell'anno precedente nel cambi d'apertura (Tabella cambi, colonna Apertura, righe senza data) del file nuovo anno.

 

 

Aiutaci a migliorare la documentazione

Sono benvenuti suggerimenti per come migliorare questa pagina.

Dicci quale tema necessita di una spiegazione migliore o come chiarire meglio un argomento.