Rendiconto di Cassa e situazione patrimoniale

In questo articolo

Con Banana Contabilità offre anche una modalità ibrida che ti consente di avere sia il Rendiconto di cassa e sia il Bilancio / Situazione patrimoniale.

Solo rendiconto di cassa

Il rendiconto di cassa, non prevede l'iscrizione dei valori a bilancio, ma include tutte le entrate e uscite con destinazione o provenienza della liquidità (cassa, banca e affini), comprese anche gli aumenti o diminuzione della sostanza o dei crediti e debiti.

Questo approccio semplificato, rende più facile la tenuta della contabilità, ma non consente di avere una visione completa perché viene a mancare la situazione patrimoniale. È pertanto un metodo adatto a dei piccoli enti, con dei movimenti limitati.

Banana Contabilità mette a disposizione dei modelli di contabilità per la tenuta secondo questa modalità.

Rendiconto di cassa e Situazione patrimoniale

Gli ETS con ricavi superiori a  EUR 220'000 devono tenere la contabilità in modo completo, secondo il principio di competenza e presentare la Situazione patrimoniale e il Rendiconto gestionale.

La situazione patrimoniale può essere utile anche a degli ETS sotto gli EUR 220'000, che sono tenuti a presentare solo il Rendiconto  di Cassa. Per Banana Contabilità mette a disposizione un metodo ibrido che consente di tenere la contabilità secondo il metodo di cassa, ottenere il Rendiconto di cassa, ma anche avere una visione della situazione patrimoniale. 

La logica è la seguente:

  • La contabilità viene tenuta secondo il principio di cassa, per cui i pagamenti delle fatture in debito e credito sono registrate quando vengono pagate e non all'emissione.
  • Registrazioni delle spese ed entrate.
    • Queste operazioni vengono registrate nei conti spese ed entrate, sempre con contropartita il conto della liquidità.
    • In questo modo tutte queste spese sono conteggiata nel Rendiconto di cassa.
  • Registrazioni operazioni di bilancio.
    • Vengono creati dei conti patrimoniale dove registrare posizione a debito e credito (investimenti, prestiti).
    • Per operazioni fra conti di bilancio (senza movimenti di liquidità) si registra normalmente fra i due conti.
    • Quando si registra il movimento fra il conto di bilancio e quello della liquidità, si indica anche l'apposito centro di costo in modo che questa operazione figuri nella sezione è del rendiconto per gli investimenti e disinvestimenti.

Il rendiconto di cassa viene calcolato in questo modo:

  • Per le normali spese ed entrate fa stato il saldo dei conti "Perdite e profitti".
  • Per la Sezione investimenti e disinvestimenti in immobilizzazioni o da flussi di capitali di terzi, vengono invece usate i movimenti indicati con il Centro di Costo 2.

Conti di Bilancio

Nella tabella Conti si inseriscono oltre ai conti della liquidità anche i conti necessari relativi a sostanza, debiti, crediti, prestiti, accantonamento, fondi.

Registrazioni per le categorie del Rendiconto di Cassa

Le registrazioni relative a entrate e spese che figurano sul rendiconto di cassa devono avvenire obbligatoriamente attingendo ai conti delle liquidità che figurano nel totale del rendiconto di cassa.

Se si fanno delle registrazioni di entrata o spesa non usando i conti della liquidità ci saranno errori.

Registrazioni su più righe

Nel caso di registrazioni su più righe, il conto della Liquidità deve sempre essere inserito sulla prima riga.

Registrazioni fra conti di bilancio e liquidità

Le registrazioni di movimenti fra conti della liquidità e quelli di bilancio non vengono riportate in automatico nella sezione apposita del rendiconto di cassa.

Perché figurino come investimento, disinvestimento, flusso di mezzi o rimborso di prestito si deve indicare nella registrazione il codice del centri di costo (CC2).

Di seguito uno schema riassuntivo per i vari tipi di contabilità:

Contabilità partita doppia.

  • Disinvestimenti.
    Nella colonna Dare inserire il conto della liquidità (es. Banca).
    Nella colonna Avere inserire il conto di contropartita (es. Debiti banca).
    Nella colonna CC2 inserire il centro di costo con il segno negativo (es. -RF4).
  • Investimenti.
    Nella colonna Dare inserire il conto di contropartita (es. Mobili).
    Nella colonna Avere inserire il conto della liquidità (es. Cassa).
    Nella colonna CC2 inserire il centro di costo con il segno positivo (es. CF1)

Contabilità entrate uscite / cash manager.

  • Dal menu File Proprietà file (Dati base) → sezione Opzioni attivare la voce Registra (+/-) i centri di costo come la categoria.
  • Disinvestimenti.
    Nella colonna Entrate inserire l'importo.
    Nella colonna Conto inserire il conto della liquidità (es. Banca).
    Nella colonna Categoria inserire il conto della categoria (es. Debiti banca).
    Nella colonna CC2 inserire il centro di costo con il segno positivo (es. RF4).
  • Investimenti.
    Nella colonna Uscite inserire l'importo.
    Nella colonna Conto inserire il conto della liquidità (es. Banca).
    Nella colonna Categoria inserire il conto della categoria (es. Mobili).
    Nella colonna CC2 inserire il centro di costo con il segno positivo (es. CF1).

Aiutaci a migliorare la documentazione

Sono benvenuti suggerimenti per come migliorare questa pagina.

Informaci quale tema necessita di una spiegazione migliore o come chiarire meglio un argomento.

Condividi questo articolo: Twitter | Facebook | LinkedIn | Email