You are here

Tabella codici IVA

Le impostazioni nella tabella Codici IVA permettono di definire tutti quei parametri che sono necessari per gestire le modalità delle registrazioni con IVA. Le impostazioni riguardano:

  • IVA dovuta o da recuperare
  • Importo della registrazione al lordo, al netto o importo IVA al 100% (IVA doganale).
  • Percentuale IVA da applicare
  • Il conto dove deve essere registrata l'IVA
  • L'arrotondamento speciale per ogni codice
  • Il metodo raggruppamento e totalizzazione

La tabella Codici IVA ha una vista Base e una vista Completo (vedi in alto alla tabella). La differenza è dovuta al fatto che la vista Completo presenta alcune colonne non presenti in quella base per impostare opzioni particolari.

Modalità di calcolo

I parametri indicati nella tabella IVA sono usati per calcolare l'IVA delle singole registrazioni.
Nelle registrazioni non si possono cambiare i parametri stabiliti nella tabella Codici IVA. Questa modalità assicura che i calcoli IVA siano corretti e uniformi.
Avvertenza: se il valore di un codice IVA, già usato nelle registrazioni viene modificato, le modifiche non saranno immediate, ma è necessario attivare il comando del ricalcolo della contabilità (Menu Conta1->Controlla contabilità).
Quando si modifica la tabella IVA il programma, per precauzione, fa apparire una segnalazione nella finestra Info che invita a un ricalcolo completo.

La Tabella che segue si riferisce ai codici utilizzati secondo le normative svizzere.
 

Descrizione dettagliata delle colonne

Nelle seguenti colonne, inserire i seguenti dati:

  • Gruppo: una sigla o un numero che indichi il gruppo d'appartenenza.
    Nell'esempio abbiamo inserito 1 per le vendite, 2 per gli acquisti, T il totale.
  • Cod.IVA:
    • Codici IVA normali.
      La sigla per identificare e riprendere il codice IVA nelle registrazioni
    • Codici preceduti da un duepunti ":":
      Non sono dei codici IVA, ma sono utilizzabili nella colonna delle registrazioni "Extra Info IVA".
      Servono a specificare con maggiore dettaglio delle casistiche IVA.
  • Descrizione: un testo per la descrizione del codice IVA o del Gruppo
  • Disabilita:
    Permette di disabilitare dei codici che non si usano. Facilita l'immissione dei dati nella tabella registrazione.
    • 1, il codice IVA non è visibile nella lista di autocompletamento (tabella Registrazioni), ma può essere ugualmente utilizzato;
    • 2, il codice IVA non è visibile nella lista di autocompletamento e non deve essere utilizzato.
  • Gr: sigla del Gruppo in cui la riga deve essere totalizzata.
  • Gr1: Nell'immagine sono presenti i raggruppamenti per la codifica che rappresenta le cifre del Rendiconto IVA svizzero.
  • Gr2: sigla per raggruppamenti ulteriori.
  • IVA dovuta:
    Se nella cella di questa colonna viene indicato significa che l'IVA è a debito (dovuta all'Erario)
    Se la cella viene lasciata vuota, si intende che l'IVA è a credito (da recuperare)
  • Tipo importo:
    Il codice indica come deve essere inteso l'importo della registrazione.
    0 (o cella vuota), l'importo della registrazione è IVA inclusa
    1 = IVA esclusa, l'immporto della registrazione è IVA esclusa
    2 = importo IVA, l'importo della registrazione è importo IVA al 100 %.
  • % IVA: aliquota del codice IVA
  • %Non ded.:
    La parte di IVA che non è deducibile in percento. Da usare quando l'IVA su certe spese non è deducibile completamente. Modifiche a questo campo vengono riprese solo per le nuove registrazioni.
  • % sul Lordo: di regola si lascia vuoto. Si deve inserire un SÌ solo se l'aliquota IVA deve essere applicata sull'importo lordo (compreso IVA) e non sull'imponibile (per esempio per aliquote forfettarie).
  • Conto IVA: Il conto sul quale viene registrata l'IVA scomposta in automatico.
    Se la cella del 'conto IVA' è vuoto viene usato il conto generale definito nelle Proprietà file (menu File) .
  • Arroton. Min: valore minimo d'arrotondamento.
    Se è vuoto viene usato l'arrotondamento indicato nei dati base della contabilità.
  • Non avvisare: vi sono delle registrazioni particolari che il programma potrebbe interpretare come sbagliate, ma che in effetti sono giuste. Per evitare che il programma segnali gli avvisi di errore, immettere Sì al codice che interessa.

 

Ricalcolo della contabilità

Quando si ricalcola la contabilità e le registrazioni non sono bloccate, il programma riprende nelle registrazioni i parametri IVA assegnati a ogni codice. Pertanto se si è modificata un'impostazione di un codice IVA, queste saranno riprese nelle rispettive colonne delle registrazioni che non sono modificabili dall'utente.

È per questo motivo che, quando si fanno delle modifiche nella tabella IVA, il programma segnala che è necessario rifare un ricalcolo completo.

Aggiunta di una nuova aliquota 

Quando viene introdotta una nuova aliquota, occorre aggiungere una nuova riga e inserire i dati del nuovo codice IVA con la nuova aliquota, facendo attenzione a inserire correttamente il raggruppamento. È consigliabile non modificare un codice IVA già utilizzato nelle registrazioni.

Raggruppamenti propri

Creando dei gruppi propri con livelli multipli di totalizzazione è possibile ottenere i totali che servono per la dichiarazione dell'IVA.
Quando nel riassunto IVA si attiva l'opzione usa raggruppamenti propri, il programma calcola i totali esattamente nella sequenza indicata nella tabella Codici IVA.
I raggruppamenti si usano per avere dei totali per gruppo di registrazioni, per esempio, i totali di tutte le esportazioni, importazioni.

Documento correlato:

Importare la tabella codici IVA

 

Share this article: Twitter | Facebook | Email


Aiutaci a migliorare la documentazione

Sono benvenuti suggerimenti per come migliorare questa pagina.
Dicci quale tema necessita di una spiegazione migliore o come chiarire meglio un argomento.