Nozioni teoriche

L'IVA (Imposta sul valore aggiunto) è una tassa che grava sul consumatore finale. Ogni soggetto IVA deve calcolare e versare periodicamente l'imposta allo Stato.

Ogni Stato ha delle proprie aliquote IVA che vengono stabilite in percentuali diverse a seconda del tipo di merce o servizio. Certe merci e servizi sono esenti o escluse.

Le percentuali IVA variano a seconda delle necessità finanziarie dello Stato, pertanto sono soggette a cambiamenti nel corso degli anni.
 

Aliquota IVA

Negli esempi che seguono sono state utilizzate delle aliquote generiche:

  • 10 % aliquota normale
  • 4% aliquota ridotta
  • 0% operazioni escluse o non soggette a IVA
     

Calcolo dell'IVA

Prezzo netto x percentuale IVA = Importo IVA

Esempio:
Prezzo netto 300
Aliquota 10%
Importo IVA = 300 x 10 / 100 = 30
 

Calcolo del prezzo lordo

Prezzo netto + Importo IVA = Prezzo lordo

Esempio:
300 + 30 = 330

A volte si conosce l’importo lordo ed è necessario calcolare l’importo netto e l’IVA.
 

Calcolo del prezzo netto

Prezzo Lordo / (100 + aliquota IVA) x 100 = Prezzo netto

Esempio:
330 / (100 + 10) x 100 = 300

Il prezzo netto rappresenta il costo (acquisto) o il ricavo (vendita) della ditta.
 

Calcolo dell'Importo IVA

Prezzo lordo - prezzo netto = Importo IVA

Esempio:
330 - 300 = 30

oppure

330 – [330 / (100 + 10) x 100] = 30

L’importo IVA rappresenta il debito (nelle vendite) o il credito (negli acquisti) verso lo Stato.
 

Calcolo dell'aliquota IVA

Importo IVA / Importo netto x 100 = Aliquota IVA

Esempio:
30 / 300 x 100 = 10%

oppure

[330 - 330 / (100 + 10) x 100]/100 = 10%

Altro esempio:
20 / 400 x 100 = 5%

Questa modalità di calcolo si applica quando non si conosce l’aliquota.

 

Aiutaci a migliorare la documentazione

Sono benvenuti suggerimenti per come migliorare questa pagina.

Dicci quale tema necessita di una spiegazione migliore o come chiarire meglio un argomento.

Condividi questo articolo: Twitter | Facebook | Email