In questo articolo

    Importazione fatture elettroniche Italia [BETA]

    Importazione
    Italia

    L'estensione converte le fatture XML di clienti o fornitori in movimenti contabili e anagrafica clienti e fornitori. Supporta files XML nel formato fattura PA e privati ordinaria versione 1.2

    La funzione di importazione della fattura in formato XML consente di generare le operazioni contabili di acquisto o vendita, generando anche il conto cliente o fornitore se non è presente nel piano contabile.

    Abbiamo previsto una fase di test pilota, se siete interessati potete provare questa versione beta e segnalarci eventuali problemi riscontrati. Si prega di utilizzare l'estensione con attenzione e verificare i dati.

    Prerequisiti e installazione

    L'estensione funziona a partire dalla versione Banana Contabilità+ 10.0.10.
    È da installare una prima volta, in seguito viene aggiornata in automatico.

    • Installare sul proprio computer Banana Contabilità+ Dev Channel
    • Con il comando a menu Estensioni → Gestisci estensioni, selezionare l'estensione cercando il testo 'Importazione fatture elettroniche' oppure tramite l'elenco a sinistra Online - Importazione, nazione Italia.
    • Installare l'app con il pulsante sulla destra Installa.

    Utilizzo e impostazioni

    • L'estensione è disponibile sotto la voce di menu Estensioni, ed è visibile solamente con una contabilità aperta.
    • Salvate le vostre fatture XML in un'unica cartella
    • Eseguite l'estensione selezionando il comando sotto la voce di menu Estensioni, Importazione fatture elettroniche. All'avvio dell'estensione, selezionate la cartella con le vostre fatture XML
    • È possibile importare sia fatture clienti che fornitori. Il programma riconosce se la fattura è stata emessa oppure ricevuta in base alla partita IVA impostata nei dati base della contabilità (File - Proprietà file), nella scheda Indirizzo. Se la Partita IVA nei dati base della contabilità corrisponde a quella impostata nel nodo CedentePrestatore allora si tratterà di una fattura emessa e verrà impostato un conto Cliente, in caso contrario verrà considerato come fattura ricevuta.
    • Si tratta inoltre di un'estensione di tipo create.init, la quale è in grado di generare un nuovo file contabile a partire dai dati esterni, in questo caso fatture XML. Per generare il file contabile a partire dai dati XML, utilizzate il comando Strumenti - Crea file da dati esterni

    Parametri

    Per accedere ai parametri del filtro, aprire un file contabile (i parametri sono salvati all'interno del file contabile), quindi utilizzare il comando Impostazioni sotto la voce di menu Estensioni,  Importazione fatture elettroniche, oppure aprire il dialogo Gestisci estensioni dal menu Estensioni, selezionare l'estensione e cliccare sul bottone Impostazioni.

    Impostazioni

    Applica regole: se l'opzione è selezionata, lo script caricherà il documento presente nell'opzione 'Documento  regole' e applicherà le regole contenute alle registrazioni create, ad esempio sostituirà il codice IVA [A22.00] con il codice IVA A22-RI, indicato nelle regole.

    Documento regole: questo documento dev'essere creato nella tabella Documents del proprio file contabile. Vedi paragrafo Creare delle regole d'importazione.

    Controlla fatture duplicate: se l'opzione è selezionata, le fatture con lo stesso numero (colonna DocInvoice) e la stessa data documento (colonna DateDocument) non verranno importate. Un messaggio delle fatture scartate è visibile nella finestra dei messaggi 

    Creare delle regole d'importazione

    Le regole permettono di aggiungere o modificare i dati importati. Al momento è possibile definire le proprie regole nella tabella Documenti, in un documento di testo in formato json.

    Tabella documenti

    Procedi in questo modo:

    • Se la tabella Documenti non è presente nel file contabile è possibile aggiungerla con il comando Strumenti - Aggiungi/Rimuovi funzionalità, Aggiungi tabella Documenti.
    • Nella colonna Id della tabella Documenti scrivere un identificativo che servirà per riconoscere il documento, ad esempio scrivere rules.json,. Questo nome dovrà essere riportato nel dialogo Impostazioni.
    • Nella colonna Allegati, creare un documento Testo e scrivere le proprie regole in formato json.

    Spiegazione delle regole

    ruleName: nome per identificare la regola

    ruleDescription: descrizione per migliorare la comprensione della regola, non viene usata dallo script

    ruleConditions: condizioni per filtrare le righe alle quali applicare le azioni (ruleActions)

    • condition: sono possibili i seguenti valori:
      • equal (il valore del campo dev'essere uguale a quello indicato in value)
      • contains (il valore del campo deve contenere il testo indicato in value) 
    • column: nome del campo a cui applicare le condizioni
    • value: valore che il campo deve contenere

    isAndRule: se true applica la condizione And (tutte le condizioni devono essere rispettate contemporaneamenet), se false applica la condizione Or (almeno una condizione deve essere rispettata)

    ruleActions elenco di actions, ossia elenco delle azioni che verranno eseguite sulle righe di registrazioni

    • action: è possibile il seguente valore:
      • update permette di aggiornare il contenuto del campo indicato in column con il valore contenuto in value
    • column: nome del campo a cui applicare le modifiche
    • value: nuovo valore che verrà applicato al campo

    ruleContext: nome XML della tabella alla quale vengono applicate le regole, ad esempio transactions per la tabella Registrazioni

    enabled: se false le regole vengono ignorate

    Esempio di regole in formato json

    [
        {
            "ruleName": "rule_01",
            "ruleDescription": "Acquisti IVA 0%, codice natura N2",
            "ruleConditions": [
                { "condition": "equal", "column": "VatCode", "value": "[A0.00]" },
                { "condition": "equal", "column": "VatCode", "value": "[A0.00_N2]" }
            ],
            "isAndRule": false,
            "ruleActions": [
                { "action": "update", "column": "VatCode", "value": "A-FC1" }
            ],
            "ruleContext": "Transactions",
            "enabled": true
        },
        {
            "ruleName": "rule_02",
            "ruleDescription": "Contropartita acquisti",
            "ruleConditions": [
                { "condition": "contains", "column": "AccountDebit", "value": "[CTRPFORNITORE]" }
            ],
            "isAndRule": true,
            "ruleActions": [
                { "action": "update", "column": "AccountDebit", "value": "4000" }
            ],
            "ruleContext": "Transactions",
            "enabled": true
        },
        {
            "ruleName": "rule_03",
            "ruleDescription": "IVA 22%",
            "ruleConditions": [
                { "condition": "equal", "column": "VatCode", "value": "[A22.00]" }
            ],
            "isAndRule": true,
            "ruleActions": [
                { "action": "update", "column": "VatCode", "value": "A22-AL" },
                { "action": "update", "column": "VatAmountType", "value": "1"}
            ],
            "ruleContext": "Transactions",
            "enabled": true
        }
    ]
    
    
    

     

    Aiutaci a migliorare la documentazione

    Sono benvenuti suggerimenti per come migliorare questa pagina.

    Informaci quale tema necessita di una spiegazione migliore o come chiarire meglio un argomento.

    Condividi questo articolo: Twitter | Facebook | LinkedIn | Email