You are here

Investimenti e cambi speciali

Investimenti valutati al cambio d’acquisto

Certi investimenti (partecipazioni, immobili all'estero) sono valutati al cambio d’acquisto (quello storico) e non al cambio corrente. Gli utili e le perdite di cambio non vengono contabilizzate fintanto che non sono effettivamente realizzate. Bisogna evitare quindi che i conti vengano valutati al cambio corrente.
Per poter immettere un cambio storico fisso, bisogna creare nella tabella conti una moneta supplementare (p.es. USD1) con il cambio fisso. Questa moneta verrà quindi usata unicamente per questo conto con il cambio fisso.

Quando si dovrà fare un passaggio da un conto USD al conto USD1 si deve procedere esattamente come se fossero in effetti due monete diverse. Per questo motivo si dovrà usare una registrazione su due righe.
 

Apertura con cambi speciali

Inserendo i saldi d'apertura nella colonna "apertura" gli importi in moneta estera verranno convertiti nel moneta base al cambio d'apertura.
Se questo sistema non fosse sufficientemente flessibile (si necessitano diversi cambi speciali o vi sono differenze d'arrotondamento) l'apertura può essere effettuata manualmente con delle normali registrazioni, indicando gli importi e i cambi desiderati per ciascun conto. In questo caso, la colonna “Apertura” della tabella Conti verrà lasciata vuota.

 

Share this article: Twitter | Facebook | Email