You are here

Rivalutazioni e differenze di cambio

I tassi di cambio variano costantemente e di riflesso varia il controvalore in moneta base. Tra un periodo e l’altro ci saranno inevitabilmente delle differenze di cambio.

Le differenze di cambio non sono degli errori contabili, ma semplicemente degli aggiustamenti di valori che si rendono necessari per mantenere il valore contabile in sincronia con le fluttuazioni.

Al momento dell'apertura, i valori della colonna saldo sono uguali a quelli presenti nella colonna apertura. Quando vi sono movimenti, questi aggiornano i valori nella colonna saldo.

La colonna saldo calcolato contiene il controvalore in moneta base del saldo del conto, al cambio del giorno (quello della tabella cambi). La differenza fra il saldo in moneta base e il saldo calcolato è la differenza di cambio.
 

 

 

Apertura
moneta

Apertura
controvalore
EUR

Saldo Moneta base
EUR

Saldo calcolato
EUR
al 30.03.XX

Differenza
di cambio

Cambio

 

 

1.32030

1.32030

1.30150

 

 

 

 

 

 

 

 

Cassa

EUR

93.80

93.80

93.80

93.80

 

Banca

USD

100.00

75.74

75.74

76.83

1.09

Immobili

EUR

1'000.00

1'000.00

1'000.00

1'000.00

 

Totale Attivi

 

 

1'169.54

1'169.54

1'170.63

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prestito

USD

-500.00

-378.70

-378.70

-384.17

-5.47

Capitale proprio

EUR

-790.84

790.84

-790.84

-790.84

 

Totale Passivi

 

 

-1'169.54

-1'169.54

-1'175.01

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Perdita

 

 

 

 

-4.38

-4.38

Al 30 marzo il cambio EUR/USD è diverso rispetto all’inizio dell’anno. Nell'esempio qui presentato, non vi è stato alcun movimento contabile durante il trimestre. La situazione contabile non si è modificata rispetto all’inizio dell’anno. Nonostante ciò il totale del bilancio aggiornato con i cambi a fine marzo, risulta diverso rispetto a quello d’inizio anno. L'avere bancario e il prestito in USD hanno un valore diverso in EUR. Si hanno delle conseguenze contabili nonostante non ci siano stati movimenti.

Nella situazione presentata, si nota che l'Euro rispetto al dollaro vale meno, rispetto al valore che aveva all’inizio dell’anno. Il dollaro quindi vale di più rispetto all'Euro.

Il controvalore dell’avere del conto in USD é maggiore rispetto al valore d’inizio anno. Si ha un patrimonio maggiore e quindi un utile di cambio.

Nei passivi risulta un prestito di USD 500.00. Il controvalore in EUR è maggiore rispetto al valore immesso ad inizio anno. Il valore del prestito essendo aumentato per via del cambio, comporta una perdita per la differenza.

Nel seguente esempio facciamo l'ipotesi che vi sia stata un’evoluzione opposta. Si suppone che l'Euro si è apprezzato e quindi vale di più rispetto al USD. Il controvalore in EUR di una somma in dollari è minore del controvalore ad inizio anno.

 

 

 

Apertura
moneta

Apertura
controvalore
EUR

Saldo calcolato
EUR
ipotetico 30.03.XX

Differenza
di cambio

Cambio

 

 

1.32030

1.36150

 

 

 

 

 

 

 

Cassa

EUR

93.80

93.80

93.80

 

Banca

USD

100.00

75.74

73.44

-2.30

Immobili

EUR

1'000.00

1'000.00

1'000.00

 

Totale Attivi

 

 

1’169.54

1'167.24

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prestito

USD

-500.00

-378.70

-367.24

11.46

Capitale proprio

EUR

-790.84

-790.84

-790.84

 

Totale Passivi

 

 

-1’169.54

-1'158.08

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Utile

 

 

 

9.16

9.16

Con un apprezzamento dell'Euro rispetto al dollaro, si ha di conseguenza un deposito bancario in USD con un controvalore EUR inferiore rispetto ad inizio anno. Il patrimonio è diminuito e quindi vi è una perdita.

Il prestito in USD ha un controvalore in EUR inferiore. Un minor debito è un vantaggio per la società e quindi vi è un utile di cambio.

Utile di cambio
Si ha un utile di cambio quando:

  • Aumenta il controvalore degli attivi (aumento degli investimenti)
  • Diminuisce il controvalore dei passivi (diminuzione dei prestiti).

 

Perdite di cambio
Si ha una perdita di cambio quando:

  • Diminuisce il controvalore degli attivi (diminuiscono gli investimenti)
  • Aumenta il controvalore dei passivi (aumentano i prestiti)

 

Caratteristiche contabili delle differenze di cambio

I cambi possono evolversi in diversi modi. Spesso salgono e poi ridiscendono. In contabilità vige il principio che i valori iscritti nel bilancio devono essere reali. Quando si presenta un bilancio si devono indicare i controvalori dei conti esteri al cambio del giorno della presentazione.

La differenza di cambio viene calcolata come se si dovesse convertire definitivamente l'importo in moneta base. In realtà, non vi è nessuna conversione definitiva e quindi si tratta unicamente di una rettifica contabile.

 

Cambio di chiusura

A fine anno è necessario redigere il bilancio completo. Si deve quindi aggiornare il cambio con il cambio di chiusura. È necessario inoltre registrare in modo definitivo le differenze di cambio, altrimenti all’apertura ci saranno delle differenze.

 

Registrare le differenze di cambio

 

 

Saldo
moneta

Saldo
contabile
EUR

Saldo calcolato
EUR
ipotetico 30.03.XX

Differenza
di cambio

Cambio

 

 

1.32030

1.36150

 

 

 

 

 

 

 

Banca

USD

100.00

75.74

73.44

-2.30

 

 

 

 

 

 

Registrazione differenza di cambio

EUR

 

-2.30

 

 

 

 

 

 

 

 

Banca

USD

100.00

73.44

73.44

0.00

Come si vede nell'esempio qui riportato, il saldo della Banca è di USD 100.00. In contabilità risulta valutato a 75.74 EUR. Il valore odierno effettivo è però di EUR 73.44. Vi è una differenza in moneta base di EUR 2.30. La registrazione deve quindi diminuire l'importo in EUR. Si procederà con un movimento che addebita il conto Banca e accredita il conto perdite di cambio per EUR 2.30

Come si nota il saldo effettivo del conto Banca USD 100.00 non viene modificato. La registrazione modifica unicamente il saldo in moneta base.

Con la registrazione della differenza di cambio si deve far in modo che il controvalore in moneta base corrisponda al controvalore effettivo calcolato al cambio del giorno o di chiusura.

Il valore nella moneta del conto non viene a modificarsi. Si deve quindi procedere con una registrazione che varia unicamente il saldo in moneta base del conto specifico.

Come contropartita si avrà il conto utile o perdite di cambio.

 

Share this article: Twitter | Facebook | Email