Come fare il preventivo per un ristorante

In tutte le attività è fondamentale prendere con tranquillità le decisioni sulla situazione economica e finanziaria durante l'anno, soprattutto con la possibilità di intervenire in anticipo prima che sia troppo tardi. Per questo motivo Banana Contabilità ha previsto nei propri modelli la funzionalità "Preventivo", nel quale poter creare il budget del proprio ristorante.

Vogliamo aiutarti passo dopo passo con la stesura del preventivo e, per fare ciò, devi solamente seguire le indicazioni riportate qui di seguito. È facile e veloce, così potrai subito concentrarti a gestire la tua attività e occuparti dei clienti!

1.  Inserisci le Entrate

Devi fare riferimento alle entrate certe, ma per avere un'idea puoi basarti sulle entrate dell'anno precedente.
Principalmente le entrate comprendono:

  • Vendite cibo
  • Vendite bevande

Nel caso di un ristorante è molto utile dividere le vendite di cibo e bevande per mese, in quanto possono variare molto in base alle festività e al periodo durante l'anno. Ovviamente potrai liberamente personalizzare le voci delle vendite, ad esempio renderle più dettagliate per le tipologie di cibo e bevande.

Inoltre ci possono essere anche entrate non legate all'attività principale:

  • Rendite immobiliari
  • Interessi attivi bancari e postali

Per le indicazioni su come inserire tecnicamente i dati del preventivo nel programma Banana Contabilità puoi consultare la pagina Tabella preventivo.

 

2.  Inserisci le uscite fisse e variabili

Devi elencare tutte le spese che prevedi di avere durante l'anno. Anche in questo caso puoi basarti sulle spese dell'anno precedente e riflettere su eventuali variazioni e modificare gli importi.

Le principale spese possono essere:

  • Acquisti di merce o materie prime (cibo e bevande)
  • Stipendi
  • Attrezzature
  • Contributi previdenziali
  • Assicurazioni del personale
  • Assicurazioni macchine e cose
  • Affitto o ipoteca ed interessi
  • Imposte e tasse
  • Luce, acqua e gas
  • Spese telefoniche e internet
  • Pulizia
  • Pubblicità

Anche per quanto riguarda le spese di cibo e bevande è molto utile dividerle per mese.

 

3. Controlla le entrate e le uscite

Dopo aver stilato tutte le entrate e le uscite è il momento di confrontarle, per scoprire se si riesce a raggiungere l'obiettivo principale del guadagno.

Per fare il confronto bisogna avere il report del Preventivo: se stai usando il nostro modello di Banana Contabilità, basta che vai in Conta1, Rendiconto abbellito con gruppi, e scegli un preventivo che desideri (di solito quello più utile in questo caso è il preventivo annuale).

Controllando il Preventivo potrai verificare a quanto ammonteranno la liquidità, i debiti e il totale patrimonio, in base alle spese ed entrate preventivate.

 

Avendo un quadro generale delle spese e delle entrate, potrai accorgerti se hai sopravvalutato o sottovalutato alcune spese o entrate.

Se ti trovi con una probabile perdita, è meglio pensare già da subito dove poter risparmiare, valutando le varie spese che hai elencato e modificando gli importi.

 

4.  La verifica a fine anno con il consuntivo

A fine anno quando avrai finito di registrare tutti i movimenti potrai preparare un report, che ti farà vedere gli importi di tutti i conti del consuntivo e confrontarli con quelli preventivati. Potrai verificare con certezza se il tuo preventivo preparato a inizio anno è risultato attendibile e se sei riuscito a guadagnare quanto previsto a inizio anno.

Per avere il confronto del consuntivo con il preventivo vai nel menu Conta1, clicca su Rendiconto abbellito con gruppi e scegli Confronto consuntivo e preventivo.

Se dovesse variare di molto, potrai controllare su quali entrate o uscite ti sei sbagliato e correggere gli importi nel preventivo del nuovo anno.

 

Condividi questo articolo: Twitter | Facebook | Email