Budget familiare e Conti di casa (Entrate/Uscite)

Universale
Contabilità entrate / uscite
Privato

Crea il tuo bilancio familiare o personale per gestire i conti di casa e risparmiare, usando questo semplice modello adatto a chiunque con la contabilità entrate e uscite.

Come fare un budget familiare

Gestisci i conti di casa con Banana Contabilità e riduci le tue spese familiari per risparmiare di più con il budget familiare.

Per ottenere più facilmente questo obiettivo ti serve un budget per controllare i tuoi conti di casa! Prevedere le entrate e le uscite finanziarie è diventato importante non solo per le aziende, ma anche per le famiglie e le persone private. Per questo motivo Banana Contabilità ha previsto nei propri modelli la funzionalità “Preventivo”, nel quale poter creare il proprio budget. Ma ora ti starai chiedendo, come si fa un budget familiare? Nessun problema, seguendo passo dopo passo le nostre indicazioni, riuscirai a creare il tuo budget e inizierai a gestire i tuoi conti di casa nel migliore dei modi.

Inizia creando un nuovo file

Se non lo hai ancora fatto, scarica e installa Banana Contabilità 9.

Per iniziare a creare il tuo file hai due possibilità:

  • Scarica il modello Budget familiare e Conti di casa (Entrate/Uscite) dal nostro sito
  • Apri il modello direttamente da Banana Contabilità
    • Dal menu File → Nuovo per cercare il modello Budget familiare e Conti di Casa (Entrate / Uscite)
    • Seleziona la Regione Universale-Italiano
    • Controlla che ci sia la spunta sulla casella Includi i modelli universali
    • Seleziona la Categoria Privato
    • Seleziona il Tipo Contabilità entrate / uscite
    • Nell'elenco a destra seleziona il modello e clicca su Crea

 

Indipendentemente dalla modalità utilizzata per creare il file, una volta aperto, inserisci nelle Proprietà file i dati della tua attività e salva il file con nome.

 

Adatta le tabelle conti e categorie

Prima di creare il proprio budget devi adattare velocemente i conti e le categorie alle tue esigenze specifiche.

Tabella conti

Nella tabella Conti sono presenti i conti per gestire le banche, il conto corrente postale, la cassa, i crediti e i debiti.

Puoi personalizzarli cambiando la descrizione (e/o il numero di conto), aggiungendo quelli di cui hai bisogno o eliminando quelli che non servono. In seguito, ad ogni conto inserisci nella colonna Apertura la tua disponibilità attuale.

 

Tabella categorie

Questa tabella contiene le categorie d'entrata e d'uscita. Sono presenti anche i Centri di costo che servono a conoscere l'entità delle spese e delle entrate per ogni membro della famiglia in dettaglio.

Le categorie sono suddivise seguendo la stessa struttura spiegata in dettaglio nel paragrafo Crea il tuo Preventivo:

  • Entrate
  • Uscite fisse
  • Uscite variabili

Anche le categorie e i centri di costo puoi modificarli aggiungendo nuove voci, cambiando il numero di categoria, modificando l'ordine e cancellando le righe che non ti servono.

 

Crea il tuo preventivo

Adesso è il momento di creare il proprio budget: vai nella tabella Preventivo. In questa tabella verranno inserite tutte le entrate e le spese che dovrai sostenere durante l'anno.

Per creare correttamente il preventivo, segui tre semplici passaggi:

  • Inserisci le entrate
  • Inserisci le uscite fisse
  • Inserisci le uscite variabili o extra

Per maggiori informazioni tecniche, consulta la pagina di documentazione della Tabella preventivo.

Inserisci le entrate

Inizia pensando a tutte le entrate fisse che hai e al loro importo. Lo stipendio è l'entrata principale, ma ce ne possono essere anche altre a dipendenza del tuo lavoro e delle tue sostanze.

Le entrate possono comprendere:

  • Stipendio
  • Rendite immobiliari
  • Assegni di mantenimento
  • Interessi bancari e postali

Consiglio: fai affidamento solo sulle entrate certe.

 

Inserisci le uscite fisse

Adesso è il momento di pensare a tutte le spese fisse. Questa tipologia di uscite comprende sia spese annuali che spese mensili e per stimarle puoi basarti su quelle dell’anno precedente. Per le spese che variano leggermente da periodo a periodo puoi fare una stima media, arrotondando verso l’alto l’importo per essere più prudente. È meglio fare una previsione non precisa ad inizio anno, e poi assestarla, che ritrovarsi con delle sorprese di spese maggiori.

Ad esempio per inserire la spesa dell'affitto mensile devi inserire la data d'inizio (di solito l'inizio dell'anno), la ripetizione (ogni quanto si ripete questa spesa), la descrizione, l'importo nella colonna uscite e la categoria della spesa.

Nel modello trovi già degli esempi di uscite fisse che potrai comodamente modificare ed eliminare, in base alle tue necessità. Potrai comunque inserire nuove voci.

Le spese fisse possono comprendere:

  • Affitto o ipoteca per l’abitazione
  • Imposte e tasse
  • Assicurazioni
  • Spese sanitarie (cassa malati)
  • Canone televisione
  • Luce, acqua e gas
  • Generi alimentari
  • Trasporti (carburante, abbonamento mezzi pubblici)
  • Spese per la cura della persona (igiene personale, igiene della casa)
  • Spese per istruzione (tasse universitarie, libri scolastici, abbonamento quotidiano)

 

Inserisci le uscite variabili o extra

Ora fai la stessa cosa, ma pensando a tutte quelle spese non di prima necessità (che possiamo anche chiamare spese extra), le quali solitamente sono variabili durante l'arco dell'anno.

Le spese variabili possono comprendere:

  • Vacanze
  • Pasti e bevande in ristoranti e bar
  • Cinema, teatro e spettacoli
  • Shopping
  • Regali vari
  • Guasti in casa
  • Riparazioni auto
  • Hobby
  • Sigarette

Anche in questo caso devi fare una stima presunta di tutte le uscite extra, pensando a quante volte sostieni ogni singola spesa e ovviamente il suo ammontare.

Consigli:

  • Per ogni spesa extra stabilisci un tetto mensile, ovvero una cifra massima che non devi superare mensilmente. Rispettarlo ti permetterà di tener la spesa sotto controllo.
  • Le spese impreviste, come le riparazioni dell’auto e i guasti in casa, stimale annualmente, dividile per 12 e riporta mensilmente questa cifra ottenuta.

 

Controlla le uscite e le entrate preventivate

Per completare il tuo budget rimane solo un ultimo passaggio da eseguire, che ha una grande importanza per iniziare poi a tener conto delle spese e dei ricavi reali: bisogna confrontare le entrate e le uscite preventivate.

Per fare il controllo è molto facile: basta che vai in Conta1 → Rendiconto abbellito con gruppi, e dalla lista che appare scegli il report che desideri (di solito quello più utile in questo caso è il Preventivo annuale). Premi OK per visualizzare il report.

Sicuramente l’obiettivo che vuoi raggiungere è quello di risparmiare il più possibile. Controlla dunque la voce Risultato e assicurati che le entrate siano maggiori delle uscite, in questo caso significa che stai generando dei risparmi, ed è un bene!

Contrariamente, se le uscite sono maggiori delle entrate, significa che fino adesso stai gestendo male i tuoi soldi oppure hai sbagliato qualcosa nella stesura del budget. Controlla se magari hai sopravvalutato di molto qualche spesa e modificala correttamente oppure scegli una o più spese extra che ti impegnerai a ridurre durante l’anno.

 

È il momento di tenere realmente la tua contabilità!

Con il preventivo sott’occhio, compreso di “obiettivo risparmio”, puoi cominciare a registrare i vari movimenti reali di soldi e confrontarli di volta in volta proprio con i valori previsti.

Registra i movimenti del giorno

Per inserire i movimenti, vai nella Tabella registrazioni. Per fare una registrazione devi: inserire la data, la descrizione, l'importo in entrata o in uscita, il conto e la categoria. Se per ogni spesa inserisci nella colonna CC1 anche la sigla del centro di costo (membro della famiglia) aggiorni così anche l'ammontare di spesa per ogni membro della famiglia.

Per aiutarti a capire come introdurre le registrazioni, ve ne sono anche qui alcune d'esempio che puoi eliminare e modificare.

 

Confronta e ripeti per un nuovo obiettivo

Durante l'anno puoi in qualsiasi momento confrontare la tua situazione attuale con il preventivo, per capire se e dove stai spendendo maggiormente, in modo tale da adattare le tue abitudini d’acquisto per risparmiare di più! Alla fine dell'anno potrai fare il confronto definitivo tra il resoconto reale e il preventivo d'inizio anno per vedere se sei riuscito ad ottenere il risparmio desiderato.

Crea il report di controllo dal menu Conta1 → Rendiconto abbellito con gruppi → Rendiconto annuale e confronto preventivo.

 

Arrivato a fine anno dovrai adesso ripianificare quello successivo con un nuovo budget, esattamente con la stessa procedura seguita fin qui. Un nuovo obiettivo di risparmio ti aspetta!

 

Template Preview

Famiglia Gilardi

Divisa Base: EUR

Contabilità entrate / uscite

Conti
Gruppo Conto Descrizione Gr
    PATRIMONIO  
       
    ATTIVI  
       
    Liquidità  
  1000 Cassa Maria 100
  1005 Cassa Giorgio 100
  1010 Banca c/c 100
  1020 Conto corrente postale 100
100   Totale Liquidità 10
       
    Altri attivi  
  1500 Appartamento 110
  1550 Mobili 110
110   Totale altri attivi 10
       
10   TOTALE ATTIVI PN
       
    PASSIVI  
  2010 Carta di credito Maria 20
  2015 Carta di credito Giorgio 20
  2020 Altri debiti a breve termine 20
  2100 Ipoteca 20
20   TOTALE PASSIVI PN
       
PN   PATRIMONIO NETTO  
Categorie
Gruppo Categoria Descrizione Gr
    RISULTATO OPERATIVO  
       
    ENTRATE  
       
  4000 Stipendio Maria 4
  4001 Stipendio Giorgio 4
  4050 Altre entrate 4
  4100 Attività accessoria 4
4   TOTALE ENTRATE 00
       
    USCITE  
       
    Uscite fisse  
  3000 Interessi su ipoteca 30
  3002 Luce, gas, acqua 30
  3004 Canone televisione e radio 30
  3006 Assicurazione auto e bollo 30
  3008 Assicurazione malattia 30
  3010 Abbonamento telefono e internet 30
  3012 Assicurazioni economia domestica 30
  3014 Abbonamento palestra 30
  3016 Abbonamento quotidiano 30
  3018 Tasse università Sara 30
30   Totale uscite fisse 3
       
    Variabili Sopravvivenza  
  3200 Acquisto alimentari 32
  3202 Prodotti igiene personale 32
  3204 Prodotti igiene casa 32
  3206 Vestiario, scarpe, ecc.. 32
  3208 Spese mediche 32
  3210 Farmacia 32
  3212 Tasse 32
  3214 Benzina, autostrada, treno, bus 32
  3216 Parrucchiere 32
  3218 Animali domestici 32
  3220 Tasse scolastiche 32
32   Totale uscite per sopravvivenza 3
       
    Variabili Optional  
  3400 Bar, ristoranti, take away 34
  3402 Discoteca 34
  3404 Sigarette 34
  3406 Estetista 34
  3408 Palestra 34
  3410 Shopping 34
  3412 Cosmetici 34
34   Totale uscite per optional 3
       
    Variabili Cultura  
  3600 Cinema 36
  3602 Musica 36
  3604 Teatro 36
  3606 Spettacoli 36
  3608 Libri, giornali e riviste 36
36   Totale uscite per cultura 3
       
    Variabili Extra  
  3800 Viaggi, vacanze 38
  3802 Regali 38
  3804 Riparazioni varie domestiche 38
  3806 Riparazioni auto 38
  3808 Spese mediche 38
  3810 Oggetti per la casa (mobili, utensili, biancheria ...) 38
  3812 Babysitter e collaboratrici domestiche occasionali 38
38   Totale per uscite extra 3
       
    Attività accessoria  
  3900 Spese attività accessoria 39
39   Totale spese attività accessoria 3
       
3   TOTALE USCITE 00
       
00   RISULTATO  
       
    Centri di costo  
  .MA Spese Maria  
  .GIO Spese Giorgio  
  .SA Spese Sara  

Condividi questo articolo: Twitter | Facebook | Email